Perché Scegliere un Prestito Online

Una delle soluzioni alternative al classico finanziamento presso un istituto di credito tradizionale è quella di richiedere un prestito personale online.

Un prestito non è altro che una cessione di una determinata somma di denaro da parte di un istituto di credito nei confronti di un soggetto fisico o di una società.

Negli ultimi anni il numero dei prestiti online sta crescendo in maniera esponenziale e questo è dovuto sia alla praticità con cui è possibile richiedere un prestito su internet e sia al risparmio che è possibile ottenere. Richiedendo un finanziamento su internet è possibile usufruire di procedure più veloci ed evitare alcune spese accessorie. Inoltre è possibile usufruire di particolari tassi d’interesse che risultano essere, quasi sempre, molto più vantaggiosi di quelli offerti dagli istituti di credito tradizionali.

Tramite internet le pratiche vengono gestite molto velocemente. Solitamente entro 48 ore dalla richiesta sarà già possibile entrare in possesso della somma di denaro desiderata.

 

Simulazione Prestito e Calcolo Rata

Nel contratto di prestito la banca eroga il credito desiderato al soggetto che lo richiede. Se da una parte abbiamo la banca che è il creditore, dall’altra parte abbiamo il cliente che è il debitore. Il debitore dovrà impegnarsi a rimborsare quanto dovuto secondo un piano di rimborso pianificato che prevede il pagamento di alcune rate mensili.

Il numero delle rate, l’importo della rata da pagare ed alcune particolari agevolazioni di cui il cliente potrà usufruire in caso di bisogno, dipendono sempre dal tipo di prestito stipulato e dalle condizioni che l’istituto di credito propone, in fase contrattuale, al proprio cliente.

Per quello che riguarda il numero delle rate e quindi la durata del finanziamento e l’importo di ciascuna rata mensile è possibile effettuare una simulazione di prestito personale. E’ possibile effettuare la simulazione del finanziamento nel momento in cui viene chiesto un preventivo.

 

Cosa Occorre per Calcolare la Rata del Prestito Personale

Per poter effettuare correttamente il calcolo della rata, ossia per capire quanto il consumatore dovrà pagare ogni mese, abbiamo bisogno di conoscere i tassi d’interesse applicati ossia il TAN ed il TAEG oltre che la durata del piano di rimborso e la frequenza dei pagamenti.

 

Cos’è un Simulatore Finanziario

Un simulatore finanziario è una semplice applicazione che ci permetterà di calcolare il costo della rata mensile e di fare a tutti gli effetti quella che viene chiamata la simulazione del prestito ossia una sorta di preventivo che ci consentirà di capire se quella proposta è la soluzione finanziaria ideale per le proprie esigenze o se sarà necessario valutare ulteriori proposte di altri istituti di credito.

Il simulatore finanziario quindi andrà utilizzato per calcolare la rata del prestito e per calcolare velocemente quali saranno gli interessi che si dovranno pagare per ottenere una determinata somma di denaro. In questo modo si potrà capire sin da subito se la spesa determinata dalla rata da pagare sarà un importo permissivo per le proprie possibilità economiche o meno.

 

Calcolare la Rata con il Simulatore Finanziario

Per poter utilizzare un simulatore finanziario sarà necessario conoscere il tasso TAN ed il tasso TAEG. Oltre a questi tassi, che ci permetteranno di conoscere a quanto ammontano gli interessi che matureranno sul credito e a quanto ammontano le spese di gestione della pratica e tutte quelle relative al finanziamento, sarà necessario indicare la durata del piano di rimborso.

Quando si parla di durata di piano di rimborso ci si riferisce alla durata totale del finanziamento. Solitamente le rate vengono pagate mensilmente ed in tal caso fare il conto di quanti mesi sono necessari per saldare completamente il proprio debito sarà molto semplice.



 

Cosa Influisce sulla Richiesta di Prestito Personale

Non tutte le richieste di finanziamento vengono approvate. Ogni istituto di credito ha le proprie regole e le proprie convenzioni ed agevolazioni ma, in linea generale, vengono richieste delle entrate mensili che possono essere le proprie, quelle di un eventuale coniuge e quelle di un eventuale garante.

Il buon esito della richiesta di un prestito dipenderà anche da eventuali ulteriori finanziamenti già in corso. Se si sta già pagando la rata mensile dell’automobile o se si sta pagando la rata del mutuo o di un altro tipo di finanziamento queste spese andranno a modificare quelle che sono le proprie possibilità economiche.

 

Requisiti per Chiedere un Prestito Personale

L’istituto di credito scelto o la società finanziaria a cui si è deciso di rivolgersi valuteranno attentamente ciascuna proposta. Ci sono alcuni requisiti che il richiedente dovrà rispettare per far sì che la richiesta di finanziamento venga accolta senza particolari problemi.

Sia che il finanziamento richiesto sia un prestito non finalizzato, cioè rivolto all’acquisto di qualsiasi bene o servizio senza dover dare alcun tipo di spiegazione alla società erogante del credito, sia che si tratti di un prestito finalizzato, cioè rivolto all’acquisto di un bene o di un servizio specifico, i requisiti minimi richiesti dagli istituti di credito sono almeno tre:

  • Età del Richiedente: il richiedente dovrà avere un età massima entro i tempi previsti per il rimborso del prestito personale. L’età massima varia a seconda dell’istituto di credito scelto quindi se dopo aver effettuato un preventivo una società finanziaria dice che il finanziamento non può essere erogato a causa dell’età, prima di scoraggiarsi, consultate un’ulteriore istituto di credito che magari ha un’età massima più alta;
  • Reddito Dimostrabile: per poter pagare le rate è necessario disporre di un reddito e chi lo possiede deve dimostrarlo attraverso tutti i documenti possibili. Chi non ha reddito, come i disoccupati, gli studenti o le casalinghe, ha la possibilità di richiedere un prestito senza busta paga con l’ausilio di un garante ossia di un’altra persona che a sua volta dovrà riuscire a dimostrare alla banca di avere un reddito e di poterlo utilizzare per pagare eventuali rate insolute da parte del debitore;
  • Affidabilità Creditizia: la banca verificherà se il richiedente ha avuto altri finanziamenti in passato e vedrà come si è comportato durante la fase di rimborso degli stessi. Verificherà quindi se tutti i pagamenti sono stati effettuati nei tempi e nelle modalità previste e verranno controllate le Banche Dati per verificare se il richiedente è un cattivo pagatore o un protestato.

 

Tassi di Interesse Tan e Taeg

Quando si devono confrontare più preventivi quello che ci permetterà di capire sin da subito qual è quello più conveniente è rappresentato dai tassi TAN e TAEG.

Il TAN, cioè il Tasso Annuo Nominale, ci permetterà di capire qual è l’ammontare di interessi che andrà a maturare sul capitale ossia sulla somma di denaro che abbiamo richiesto all’istituto di credito. Maggiore sarà il TAN e maggiori saranno gli interessi da pagare e pertanto si dovrà sostenere una rata mensile più alta. Di conseguenza, ad un TAN minore corrisponderà una rata mensile da rimborsare più bassa.

Ma non è tutto, in quasi tutti i casi, quando si richiede un prestito personale online o in via tradizionale, si devono sostenere alcune spese. Queste spese possiamo dedurle grazie al TAEG, ossia al Tasso Annuo Effettivo Globale. In questo tasso troviamo sia il TAN, e quindi tutti gli interessi, che tutte le spese accessorie. E’ solo con il TAEG quindi che riusciremo a vedere qual è realmente il prestito personale più conveniente.