Prestiamoci: Prestiti tra Privati Sicuri, Recensioni e Opinioni



Cos’è

Prestiamoci è un’altra piattaforma web che fa capo a un’azienda ancora più solida della precedente, operante nel settore del peer-to-peer lending, (P2P lending);  la Prestiamoci  è infatti una società per azioni con quasi 3 milioni di euro di capitale interamente versato, iscritta al registro delle imprese di Milano, con sede nella stessa capitale economica d’Italia. Iscritta all’albo degli intermediari finanziari con il numero 208, quest’azienda è la capostipite delle imprese operanti nello stesso settore, quello dei prestiti tra privati.

L’estrema serietà dell’azienda attiva da ben oltre una decade è caratterizzata dalla vigilanza della Banca d’Italia, autorizzata e vigilata nella sua azione da quest’organismo conosciuto e riconosciuto a livello mondiale.

Nella Home Page del sito web istituzionale, all’indirizzo www.prestiamoci.it possiamo vedere subito compare una scritta a caratteri cubitali che recita così: “Il nuovo prestito è tra persone”; questo proprio a significare il carattere moderno e innovativo del nuovo format dei prestiti, rendendo i soggetti agenti proprio le persone che vogliono prestare il proprio denaro ad altre persone, tutto tra privati, senza intercessioni di banche e istituti finanziari. Un finanziatore metterà a disposizione una data somma di denaro e il servizio di Prestiamoci lo porrà in contatto con un individuo che, parimenti, richiederà il prestito, dietro pagamento di rate e interessi.

Il sito web è user-friendly, intuitivo e molto facile da utilizzare: potremo entrare a far parte della piattaforma che vanta allo stato attuale ben 2.197 prestiti erogati per 20 milioni di euro di capitale investito e 1.001 prestatori attivi, ai quali puoi aggiungerti.

 

Come Funziona

Grazie all’iscrizione di chi vuole mettere a disposizione e investire il proprio denaro e chi invece cerca un prestito, si comporrà il cosiddetto Marketplace, il luogo nel quale avviene effettivamente lo scambio di denaro opportunamente regolamento dal portale web e dalle regole scritte nelle condizioni d’uso. L’iter è spiegato in pochi semplici passi:

  • Il richiedente chiede un prestito. Se valutato in possesso dei requisiti di merito minimi allora è inserita la sua richiesta nel marketplace.
  • Il prestatore mette il suo denaro a disposizione. Questo è suddiviso in quote da 50€ per diversificare il portafoglio investimenti riducendo il rischio e ottimizzando il rendimento.
  • Colui che investe potrà scegliere le singole richieste sulle quali investire oppure potrà lasciare alla piattaforma il compito di comporre automaticamente questo portafoglio.
  • Chi usufruirà del prestito, otterrà, una volta composto interamente l’importo richiesto, il finanziamento accreditato tramite bonifico da parte di Prestiamoci sul proprio conto corrente.
  • Una volta ottenuti i soldi, il finanziato dovrà corrispondere mensilmente la rata correlata al piano di ammortamento sottoscritto, in base al quale restituirà il capitale ottenuto e gli interessi, secondo rate di importi costanti tramite addebito diretto SEPA.
  • Il prestatore otterrà così mensilmente il rimborso delle quote capitali e interessi correlate ai singoli prestiti erogati e potrà recuperare questa liquidità ovvero reinvestirla automaticamente ottenendo maggiori guadagni.

 

Come Richiedere un Prestito tra Privati

La procedura per richiedere un prestito e partecipare a quest’attività collaterale della Sharing Economy, è semplice: in primis dovremo registrarci sulla piattaforma di Prestiamoci all’indirizzo già indicato in precedenza, inviando tutta la documentazione necessaria e richiesta via e-mail o per mezzo fax. La procedura avviene completamente on line, senza perdite di tempo e senza code, h24 e sette giorni su sette; i limiti fisici sono così totalmente superati, con nessuna perdita di sicurezza ed efficacia.

 

Conviene?

Otterremo una risposta in meno di 24 ore dalla richiesta di prestito, in base ad una prima analisi fatta da un team di analisti creditizi; il nostro prestito, in caso di nulla osta, sarà inserito nel Marketplace nel quale gli investitori potranno investire le proprie quote fino a coprire interamente la somma richiesta, in modo diretto o automatico. Soltanto una volta raggiunta la cifra all’interno dello spazio virtuale del market, allora sarà possibile avviare la pratica definitiva di prestito e dovremo firmare il contratto e tutte le sue clausole per ottenerlo concretamente. Con tutti i vantaggi connessi a questo tipo di pratica, tra privati, ovvero:

  • Minori Costi rispetto ai tradizionali canali di finanziamento;
  • Prestiti sicuri, trasparenti con dati anonimi. La nostra richiesta sarà corredato del merito creditizio classificato secondo scaglioni previsti ex ante e non ci saranno indicazioni sul nome.
  • Prestiti on line con procedure flessibili e veloci e risposte repentine.
  • Tassi competitivi. TAN da 3,90% e TAEG da 5,40%.
  • Prestiti rivolti sia a dipendenti, sia professionisti e ai lavoratori autonomi, sia ai pensionati.
  • Per il momento sono esclusi coloro che risultano iscritti nei registri dei protestati.
  • Rate del medesimo valore, compresa la prima.
  • Addebito diretto delle rate su conto corrente intestato al titolare(circuito SEPA).

 

Prestare Soldi

Chi, viceversa, vede in Prestiamoci un ottimo strumento per investire il proprio denaro, deve comunque sottostare a regole ben precise: come abbiamo già anticipato, la somma investita sarà suddivisa in quote da 50€ ciascuna per diversificare e ridurre il rischio, ottimizzando il tutto. Le quote saranno assegnate scegliendo i vari prestiti disponibili nel marketplace, tra le richieste accettate, in altre parole affidandosi alla scelta random del sistema d’assegnazione.

Dal momento in cui i richiedenti otterranno i prestiti da privati, allora i finanziatori vedranno remunerati i propri denari e, successivamente, Prestiamoci provvederà a restituire le quote capitali correlate delle quote interessi agli investitori mensilmente. Questi ultimi potranno decidere se lasciare il denaro nel circuito reinvestendolo alle medesime regole citate ottenendo un guadagno continuo e una rendita maggiore, oppure tenerle accreditate sul proprio conto corrente.



Prestiamoci offre a chi vuole investire una vera opportunità di guadagno, con trasparenza e sicurezza: il mercato dei prestiti personali produce alti profitti per le banche e le finanziarie e, grazie a questa piattaforma e questa società, i privati potranno ottenere gli stessi benefici economici, remunerando il proprio capitale con alti rendimenti, vista l’assenza d’intermediari e di costi connessi. Inoltre si potranno finanziare direttamente le persone e i loro progetti di vita, le loro idee, grazie all’efficienza dello strumento: si potrà divenire effettivamente partecipi della vita del richiedente, avvicinando le persone tra di loro.

 

Simulazione Finanziamento

Se, ad esempio, inserissimo un merito creditizio alto e un prestito da 15.000€ da restituire in 72 mesi, avremo questi parametri collegati a un ipotetico piano di ammortamento per la restituzione dell’importo: dovremo corrispondere una rata mensile da 266.60€ al TAN 5,85% e TAEG 8,82%. Potremo divertirci nel verificare ipotetici scenari verificando la bontà dello strumento predisposto da Prestiamoci senza il bisogno d’inserire alcun dato personale.

Prestiamoci, naturalmente, non è una società di mutuo soccorso, ma copre le proprie spese e remunera la propria attività mediante una piccola commissione che applica a chi investe il proprio denaro: questa commissione sarà nell’ordine dell’1% del capitale prestato con le spese di bollo pari al 0,2% dell’ammontare del Capitale non investito in prestiti e nessuna spesa per apertura del conto, per i bonifici disposti dal conto e per l’iscrizione alla Community.  Una tabella riepilogativa di un investimento di 5.000€ su strumenti finanziari diversi chiarirà il concetto a chi vuole prestare utilizzare il prestito come un investimento:

Conto DepositoBTP 5 AnniObbligazioni SocietariePrestiamoci Classe APrestiamoci Classe D
Durata12 Mesi60 Mesi48 Mesi72 Mesi Max72 Mesi Max
Rendimento Atteso Lordo1,00%0,58%0,88%2,62% al netto della commissione Prestiamoci pari a 1%4,48% al netto della commissione Prestiamoci pari a 1%
Interessi Lordi50€29€44€131€224€
% Tassazione Statale26%12,5%26%26%26%
Tasse13€4€11€34€58€
Interessi Netti37€25€33€97€166€

Opinioni e Recensioni

Chi ha ancora dei dubbi al riguardo, potrà avvalersi del simulatore on line predisposto sul medesimo portale che consentirà di ottenere una sorta di preventivo non vincolante ma indicativo.

Nella Home Page del sito, basterà selezionare dai menù a tendina il proprio merito creditizio, scegliendolo tra quelli disponibili e classificati in base a lettere da A a G (eccellente, molto alto, alto, buono, medio, adeguato e insufficiente: consigliamo di valutare oggettivamente il proprio senza sopravvalutarlo), la cifra richiesta, tra un minimo di 1.500€ e un massimo di 25.000€ e la durata del piano di ammortamento, da 12 rate mensili fino a un massimo di 72.

Cliccando poi sul pulsante Chiedi Ora, otterremo un preventivo di prestito ottenibile grazie al Peer-to-Peer Lending con l’importo della rata, il tasso annuo nominale d’interesse applicato TAN, il Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) e il modulo SECCI scaricabile nel quale sono compresi questi parametri.

 

Contatti

Tramite l’apposita pagina contatti presente sul sito ufficiale di Prestiamoci sarà possibile richiedere assistenza al servizio clienti dedicato. In alternativa sarà possibile contattare l’azienda tramite email o tramite telefono.

Per contattare l’Assistenza Clienti sarà possibile:

Se devi chiedere un prestito l’email a cui scrivere è contatti@prestiamoci.it oppure potrai chiamare il numero 3429992168, attivo dalle 09:00 alle 16:00;

Se vuoi prestare denaro l’email a cui scrivere è prestatori@prestiamoci.it oppure potrai chiamare il numero 0235948784, attivo dalle 09:30 alle 16:00.